Rai1Rai2Rai3Rete4Can5
Ita1LA7TV8NoveRai4
Rai5Movie20Iris27
LA7dCieloRealLA5RaiPre
PRIMA SERATA SECONDA SERATA
Home » Show e serie TV

Gli orologi del diavolo Serie TV

Torna in TV Giuseppe Fiorello con la serie televisiva Gli orologi del diavolo tratta dall’ominimo racconto di Gianfranco Franciosi. La storia scritta con il giornalista Federico Ruffo racconta la storia vera di Franciosi, meccanico nautico infiltrato tra i narcos che successivamente diventa testimone di giustizia. La serie televisiva è composta da 4 puntate e andrà in onda in prima visione su Rai 1 per la prima volta lunedì 2 ottobre.

Trama Gli orologi del diavolo

La trama della serie vede protagonista un uomo di nome Marco Merani, motorista nautico, che per una serie di circostanze diventa suo malgrado infiltrato in un cartello spagnolo del narcotraffico. Tutto inizia quando un giorno mentre è a lavoro viene avvicinato da un uomo distinto, un imprenditore della zona che nota in Marco un certo talento e vuole che lavori con lui. Tra i due si crea un ottimo legame ma Marco ignora del tutto la doppia vita di quell’uomo sino a quando non viene arrestato. Questo porterà Aurelio, il figlio di quell’uomo, a prendere il potere negli affari. A quel punto Marco sarà costretto al silenzio, a mentire ai suoi cari fino a far andare in pezzi la sua vita. Suo compagno in questa drammatica esperienza è Aurelio, il giovane boss appena insediato del cartello che gli regala un orologio prezioso per ogni operazione andata a buon fine. Marco però finirà presto nel mirino della polizia internazionale e verrà arrestato da quella francese. Da quel momento in poi inizierà il suo calvario e la sua nuova vita come infiltrato nel cartello della droga per conto della Polizia. Non potrà dirlo a nessuno ma Marco si sente abbandonato da tutti e trova un’ancora di salvezza in Flavia.
Interpreti della serie sono Beppe Fiorello nei panni di Marco Merani, Claudia Pandolfi che interpreterà Alessia, Alvaro Cervantes sarà invece Aurelio mentre Flavia sarà interpretata da Nicole Grimaudo diretti dal regista Alessandro Angelini.